Home |  Organismi Dirigenti  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  venerdi 25 maggio 2018 Partito Democratico Cesena
| Circoli | Dichiarazioni | Iniziative ed eventi | Parlamentari e consiglieri | Feste democratiche | SPECIALE AMMINISTRATIVE | Bilanci |
L'Assemblea comunale PD Cesena ha iniziato il 2018 all'insegna dell' Ambiente

11 gennaio 2018


La prima Assemblea comunale del PD di Cesena del 2018 si è aperta martedì 9 gennaio con una grande partecipazione di delegati e simpatizzanti, per confrontarsi su temi concreti legati alla sostenibilità ambientale con Stefano Mazzetti, responsabile nazionale Dipartimento Ambiente PD e sindaco di Sasso Marconi (BO).

“Negli ultimi anni il governo guidato dal PD ha messo a punto una serie di provvedimenti importanti in questo ambito, come la legge nazionale sugli ecoreati, il collegato ambientale, gli ecobonus, la legge nazionale contro lo spreco, ma dobbiamo fare molto di più – ha esordito Mazzetti. – L’ambiente è un tema complesso e sensibile, che richiede molte competenze e va affrontato in maniera responsabile: mentre il centro-destra ha una visione industriale che lo relega spesso in secondo piano, ed altre forze politiche si affiancano ai negazionisti o al mondo dei comitati che protestano senza però indicare soluzioni, il PD propone un approccio responsabile, in grado di tracciare un percorso che parte da una visione chiara di dove vogliamo andare ma senza dimenticare che si tratta di un percorso graduale. Ne è un esempio il Piano Energetico Nazionale, che punta a obiettivi ambiziosi di decarbonizzazione e aumento di energia da fonti rinnovabili entro il 2030, ma che prevede un periodo di transizione durante il quale, in maniera realistica, non possono essere escluse a priori soluzioni energetiche che non possiamo eliminare da un giorno all’altro”.

Durante il dibattito sono emersi anche i risultati raggiunti a livello regionale, dove l’Assemblea legislativa (nella quale il ruolo del PD è centrale) ha dato vita a leggi fondamentali relative all’economia circolare, alla mobilità ciclabile ed al contenimento di consumo di suolo.

A livello cittadino negli ultimi anni sono stati raggiunti obiettivi importanti, come la crescita della raccolta differenziata, che sfiora oggi il 63%, e l’efficienza energetica degli edifici pubblici, grazie a pannelli fotovoltaici ormai su tutte le scuole e il sistema di telecontrollo centralizzato delle caldaie. Ma l’assemblea comunale è stata l’occasione per sottolineare, anche in modo critico, pure gli aspetti in cui è necessario dare nuovo slancio all’iniziativa politica, partendo dalle previsioni urbanistiche degli anni 2000 (evidentemente troppo ampie) ed alla sottovalutazione per tanti anni, all’interno del dibattito di partito, dei temi ambientali, spesso visti in antitesi con lo sviluppo economico e lavorativo.

Con questa consapevolezza, l’Assemblea comunale si è poi concentrata sugli aspetti per i quali serve non abbassare l’attenzione, continuando a lavorare in modo importante, seppure in questi anni si siano fatti grossi passi avanti. Su questo, uno dei temi maggiormente rilevanti riguarda un nuovo modello di mobilità: ancora oggi, infatti, l’auto privata rimane ancora il mezzo privilegiato per muoversi, a discapito degli spostamenti dei soggetti deboli (pedoni, ciclisti) e di quelli con mezzi pubblici.

“Con questa assemblea tematica abbiamo avviato una modalità di lavoro basata su un ampio confronto con la città, con l’obiettivo di creare un nuovo progetto politico da proporre ai cesenati ed una cornice programmatica in vista delle prossime elezioni amministrative – hanno concluso il Segretario comunale Matteo Marchi e le responsabili di Sostenibilità e cultura ambientale e Assetto futuro della città all’interno della Segreteria comunale Caterina Molari e Cristina Mazzoni – . Il nostro impegno è quello di valorizzare quanto fatto fino ad ora ma consapevoli che, per fare un salto di qualità, sia necessario ripartire da zero e dar gambe ad un pensiero politico nuovo nel quale, in maniera responsabile, si propongano soluzione concrete. In questo marchiamo una netta differenza rispetto alle altre forze politiche: c’è chi, come il movimento Mille papaveri rossi, ci accusa di organizzare iniziative solo per lavarci la coscienza, ma evidentemente non conosce nemmeno il contesto cittadino, citando come criticità quelle che invece sono scelte lungimiranti, quali ad esempio l’acquedotto di Romagna ed il trasporto pubblico con i parcheggi scambiatori; c’è chi, come Forza Italia e Libera Cesena, quando non pensa al circo ed al desiderio di non far rispettare le regole, si concentra solo sul centro storico, dimenticando che la gran parte dei cesenati vive nelle frazioni ed è ad un progetto che riguardi la città nella sua interezza che abbiamo il dovere di pensare; oppure c’è chi, come il Movimento 5 Stelle, si richiama continuamente all’ambientalismo, ma aldilà di una accademia teorica da web non sa andare, e spesso preferisce rifugiarsi nella non scelta.  Il PD si cura poco di chi sa concentrarsi solo sui parcheggi del centro storico o di chi cavalca la protesta di comitati senza poi prendere posizione su temi come la pedonalizzazione o fa un passo indietro sulla scelta di limitare il consumo di suolo. Il PD si è invece dato l’obiettivo di intraprendere un percorso serio, aperto agli iscritti ma anche ad associazioni e cittadini, che possono trovare nel PD l’interlocutore giusto per progettare insieme una città più sostenibile. I temi da affrontare sono tanti: un corretta gestione del ciclo dei rifiuti (sui quali si dovrà pensare ad una nuova partenza della raccolta porta a porta, potenziandola); un nuovo modello di trasporto pubblico che, partendo dall’esperienza dei parcheggi di scambio, sia maggiormente al servizio di chi vive nelle frazioni più periferiche; un nuovo modello di mobilità che sia in grado di salvaguardare i luoghi della città nei quali i soggetti deboli della strada devono avere la priorità, come ad esempio le scuole; una nuova concezione urbanistica, da intendersi come strumento di pianificazione in grado di attuare le scelte strategiche sulla città, anche di carattere ambientale.”



TAGS:
iniziative ed eventi |  circoli | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Link utili
Link utili
Ricerca nel sito
»

parlamentari e consiglieri feste democratiche cesena primarie dichiarazioni iniziative ed eventi pd cesenate
 Partito Democratico Cesena - Viale Bovio n. 48 - 47521 Cesena (FC) - tel 0547-21368 - fax 0547-25304 - e-mail organizzazione@pdcesena.it - C. F. 90056750400   - Privacy Policy

Il sito web di PD Cesena non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto