PD

Il portale del Partito Democratico di Cesena

Per registrarti accedi alla sezione dedicata all'Albo degli elettori/elettrici del PD

Per iscriverti o rinnovare l'adesione al PD dell'Emilia-Romagna accedi alla sezione tesseramento

  Home |  Organismi Dirigenti  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  martedi 26 settembre 2017 Partito Democratico Cesena
| Circoli | Dichiarazioni | Iniziative ed eventi | Parlamentari e consiglieri | Feste democratiche | SPECIALE AMMINISTRATIVE | Bilanci |
Lattuca: “Fare chiarezza sul rigassificatore di Porto Viro”

1 aprile 2014

Pubblicato in: Comunicati

La questione del rigassificatore di Porto Viro dopo il dibattito in regione e nel consiglio comunale di Cesenatico approda anche alla Camera. L’onorevole Enzo Lattuca (PD) – insieme ai colleghi del PD Tiziano Arlotti, Alessandro Bratti, Diego Crivellari, Alberto Pagani ed Emma Petitti, – è tra i firmatari di un’interpellanza rivolta al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare on. Gian Luca Galletti.
Nell’interpellanza si chiede al ministero approfondire se i monitoraggi finora eseguiti siano stati adeguati, se risultino danneggiamenti all’ecosistema che abbiano determinato assenza di fauna ittica nella zona ricompresa tra Porto Garibaldi e Cesenatico e poi si chiede quali iniziative il Ministro intenda adottare per garantire un’adeguata diffusione dei risultati dei monitoraggi e infine, se in sede di rinnovo della certificazione triennale dell’impianto, il ministero abbia valutato la possibilità di richiedere la riconversione dell’impianto da “ciclo aperto” a “ciclo chiuso” al fine di evitare l’utilizzo di acqua marina e il suo scarico diretto in mare.
“Dai dati in nostro possesso – afferma l’on Enzo Lattuca - l'impianto reimmette in mare un quantitativo variabile da 23.000 a 29.000 metricubi/ora; tale acqua è caratterizzata dalla presenza di cloro attivo e cloro derivati. Non sono disponibili invece informazioni dettagliate ed esaurienti riguardanti gli impatti derivanti dai processi di lavorazione sinteticamente descritti e non sono stati forniti né il protocollo di monitoraggio, né i dati risultanti da tale attività.”.
Poi prosegue: “ Si tratta di una massa d'acqua enorme che viene introdotta da Ovest e viene rigettata in mare a Sud, dove sarebbe comunque trasportata dalle correnti naturali e – per quanto ci risulta - non sono sufficientemente indagati i problemi derivanti dalla sterilizzazione con potenziale impatto sulla produttività delle acque (quindi l'eliminazione di larve e plancton), né la formazione di cloro derivati particolarmente tossici e che non risulta sia stati sufficientemente osservata.”.
“Siamo di fronte ad una situazione di incertezza – conclude Lattuca - che coinvolge le attività di monitoraggio svolte sull'ecosistema marino e ovviamente le risorse ittiche. Questa incertezza sta determinando una situazione di criticità per i cittadini e per gli addetti alle attività di piscicoltura e all'economia della pesca, per questo motivo abbiamo chiesto al Ministro di intervenire per fare chiarezza sui dati ed eventualmente lavorare per una riconversione dell’impianto a ciclo chiuso.”




TAGS:
parlamentari e consiglieri |  dichiarazioni |  enzo lattuca |  rigassificatore |  porto viro |  interpellanza |  deputato |  pd |  cesena |  cesenate | 

Bookmark and Share


Commenti: 3
BhO04K780KyI
Mary from United Kingdom, October 29, 2012 at 6:47 PM The site itself is ftainsatc. There is so much to do with a huge selection of pools, tennis courts, basketball courts etc. It is right on the edge of the lake and only a 20 walk into Peschiera del Garda town. The on-site facilities are great which include a supermarket, greengrocers, cafe and restaurants, sports bar and ice cream parlour which we used most days. The Terraza restaurant overlooking the lake served excellent pizzas at a good price. There are plenty of facilities for children, with a little funfair which is open in the evenings and entertainment put on for them every night by the main pool area. Peschiera is only a short bus or train ride away from Verona. We travelled there for a day by bus (very busy) but the stop is right outside the Bella Italia entrance, and very reasonably priced. You can buy tickets on the bus but this is generally frowned upon so I would buy beforehand, and we got ours for the on-site Tobacconist. Peschiera del Garda is also only 1.5 hours by train away from Venice. On both visits I have found the trains to be very punctual and reasonably priced, but if you use these don’t forget to validate your ticket before you get on the train, the same goes for the buses. Gardaland and the Sealife Centre were also easily reachable with a free bus from Peschiera del Garda Train Station. We haven't visited Gardaland but did visit the Sealife centre which my son loved. The only thing that disappointed me was that buggies aren't allowed inside so we had to carry our son the whole time. On both trips to Peschiera del Garda my husband and I have hired one of the speed boats for an hour on the lake, I would highly recommend it's the most fun I've ever had! We have also used the ferry to visit some of the towns north of Peschiera del Garda, I would recommend a trip to Lazise, Sirmione and Garda. All in all I would 100% recommend a holiday at Camping Bella Italia and we plan to make a third trip back there in the next few years. http://plqogymhg.com [url=http://aaosysiv.com]aaosysiv[/url] [link=http://qoorxlyq.com]qoorxlyq[/link]

Scritto da ZXXqvJCoOJI in data 13 novembre 2015 alle 22:04
xh1PC905Mr
Ho fatto parte del gruppo del Pilastrello fino all'ottobre scosro e non ricordo critiche del gruppo in quanto tale al PD.Ricordo anzi un buon rapporto con vari esponenti del tuo partito: ho fatto firmare io a Massetti la petizione per avere il Pilastrello fra i luoghi del Cuore del FAI, Michela Scorta (amica personale di Bissoli) era presente alla prima apertura del Pilastrello insieme a Antonello Queirolo (che pure e8 consigliere di quartiere di Palazzolo).Non ricordo molti altri esponenti di partito alle nostre iniziative.Mi sembra normale che un gruppo che vuole la tutela di un bene comunale cerchi di avere un rapporto con l'Amministrazione in carica qualunque essa sia.Un rapporto tra l'altro che stava diventando buono: dopo una iniziale freddezza Bogani si e8 preso molto a cuore la questione. Le tegole rotte del tetto che mettevano a rischio la struttura sono state riparate e il pilastrello e8 finito sulla prima pagina della Calderina.Non so cosa sia successo nel frattempo ma credo che ne sapremo di pif9 durante il consiglio comunale. http://ljacrhzplwa.com [url=http://mgzvltnfm.com]mgzvltnfm[/url] [link=http://yeuvunhhh.com]yeuvunhhh[/link]

Scritto da R6DvUJ96 in data 10 novembre 2015 alle 9:43
bUEBLhI1A
A mio parer non e8 tanto una questione leagta al post-fordismo, bensec alla inevitabile tensione tra rappresentanza politica e creazione del valore, ovvero tra chi vive in un territorio e chi quel territorio utilizza da un punto di vista economico.La Lega enfatizza la sovranite0 politica territoriale: qui siamo a casa nostra e le cose si fanno come diciamo noi. Galan d'altro canto (e tutti i modernizzatori) cerca di vedere come un territorio come il Veneto/Nordest puo' inserirsi all'interno della dinamica della creazione del valore che e8 oggi sempre pif9 globale.Le due posizioni non sono in principio inconciliabili, ma il rischio di un eccessivo localismo rischia di far perdere opportunite0 che andrebbero sfruttate.Facciamo un esempio a noi vicino. La tanto amata (dai leghisti) Catalogna con l'ossessione per imporre il catalano a tutti i livelli e rivendicare la sua unicite0 locale (Razze Catalane come le Razze Piave?), sta indebolendo il ruolo di citte0 internazionale di Barcellona (a tutto vantaggio di Madrid), che rischia di veder fuggire la creative class verso citte0 pif9 aperte e proiettate verso il futuro.Non dico che le identite0 e specificite0 locali non vadano coltivate e valorizzate, ma dobbiamo reinterpretare le nostre identite0 alla luce della odierna globalizzazione. Reinventiamo e proponiamo al mondo il nostro patrimonio, limitarsi a difenderlo rischia di portare all'insignificanza.

Scritto da 0HsjNchh in data 28 ottobre 2015 alle 17:04



Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna
Google+
Visualizza la galleria completa »
Rassegna stampa
Link utili
Ricerca nel sito
»

iniziative ed eventi dichiarazioni feste democratiche primarie cesenate pd parlamentari e consiglieri cesena
 Partito Democratico Cesena - Viale Bovio n. 48 - 47521 Cesena (FC) - tel 0547-21368 - fax 0547-25304 - e-mail organizzazione@pdcesena.it - C. F. 90056750400   - Privacy Policy

Il sito web di PD Cesena non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto